Crollo a Monte Sant’Angelo, il Garganus punisce una brutta Futsal Andria

garganus_futsalandria Pesante sconfitta esterna per la Futsal Andria di mister Filippo Mastroviti che cade sotto i colpi di un ottimo Garganus. Il risultato finale di 8-5 premia con merito i padroni di casa che hanno disputato una gara pressochè perfetta a cospetto di una formazione azzurra artefice della peggior prestazione di questa stagione.

Mastroviti si presenta nella città di San Michele con le pesanti assenze di Lanotte e Civita, mentre nel Garganus manca l’esperto Altavilla.

L’inizio del match è caratterizzato da un sostanziale equilibrio che viene rotto al 10° da De Feo che insacca sotto il sette un preciso assist di Napoletano. Il vantaggio andriese scuote il Garganus che al 15° perviene al pari grazie ad una sfortunata autorete di De Feo e al 21° trova il meritato vantaggio con il bomber Claudio Ortuso. Il primo tempo termina con i garganici avanti 2-1.

Nella ripresa è quasi un monologo dei padroni di casa. Michele Totaro al 38° e Scirpoli al 40° portano il Garganus avanti 4-1. La Futsal Andria ha un sussulto d’orgoglio e con le reti di Magno al 42° e un’autorete di Damiano Totaro riapre il match. Ma il Garganus è deciso ad affondare gli azzurri e nel giro di due minuti chiude la pratica con le reti di Ortuso, Bisceglia e Michele Totaro. Il 7-3 getta nello sconforto Fasciano e compagni che rendono meno amara la sconfitta con le reti di Magno, su tiro libero, e Napoletano. Nel finale arriva anche l’ottava rete del Garganus firmata da Gentile che fissa il risultato sul defintivo 8-5.

Sconfitta da dimenticare presto per la Futsal Andria che nelle ultime tre giornate dovrà difendere la seconda piazza dall’attacco dell’Aquile Molfetta. Sabato prossimo gli azzurri saranno chiamati al pronto riscatto nella sfida casalinga contro il fanalino di coda Atletico Troia.

Rispondi