Finale ancora fatale, Florigel Andria sconfitta ad Altamura

E’ senza dubbio il momento più delicato della stagione, troppi passi falsi nei minuti finali, troppo pericolosa la classifica che ad 8 giornate dal termine vede la Florigel Andria ad un solo punto dai play-out e tre dalla retrocessione diretta. Eppure gli azzurri di Michele Bizzoca, sul campo del Futsal Altamura, seconda forza del campionato, hanno venduto cara la pelle e solo nei minuti finali hanno ceduto al team di mister Saverio Mascolo complice tanta, ma tanta sfortuna.

Gli azzurri si presentano in terra murgiana orfana di capitan De Feo, dell’infortunato Calabrese e dell’indisponibile Fortunato, mentre i biancorossi di casa sono al gran completo con giocatori del calibro di Rafael Bussunda, Pipo Urbano, Reyno e Pego.

L’inizio di match è semplicemente straordinario per gli azzurri. E’ il 5 minuto quando Ricco serve in velocità Albanese che con un perfetto esterno infila Rafael in uscita. Vantaggio andriese e Altamura in bambola. All’8’ contropiede travolgente di Somma, palla ancora ad Albanese che trafigge nuovamente l’estremo difensore di casa ammutolendo il “PalaPiccinni”. L’Altamura ferito nell’orgoglio si riversa in area andriese, al 10’ Maiullari sfrutta al meglio l’assist di Pego ed accorcia le distanze. La vicecapolista attacca, ma al 19’ è ancora la Florigel a colpire in contropiede. Somma serve Spinosa che calcia di prima intenzione, Rafael respinge, ma è lo stesso Spinosa ad insaccare il 3-1. La squadra di Bizzoca in vantaggio di due reti arretra troppo il baricentro e l’Altamura attacca senza sosta. Al 22’ Reyno accorcia nuovamente le distanze dopo una pregevole azione corale, mentre a due minuti dal riposo ci pensa Urbano su schema da calcio piazzato a fissare il risultato sul 3-3.

Nella ripresa è assedio altamurano, ma gli azzurri tengono testa ai forti avversari. Al 58’ Mascolo inserisce il portiere di movimento e Leone dalla propria porta prova il tiro vincente a porta sguarnita, ma la palla esce di un niente a lato. Al 60’ Spinosa lanciato a rete subisce un fallo al limite dell’area da Maiullari, il direttore di gara lascia proseguire e il contropiede altamurano viene concluso da Reyno che a pochi passi dalla porta non lascia scampo a Leone e firma il 4-3. Mazzata incredibile per la squadra andriese, mentre il direttore di gara concede tre minuti di recupero. Bizzoca chiama il time-out e inserisce Albanese come portiere di movimento. Al 62’ accade l’incredibile. Calcio d’angolo battuto da Spinosa, palla tra i piedi di Somma che a due passi dalla linea di porta consegna la sfera tra le mani di Rafael. L’estremo altamurano serve Maiullari che a porta sguarnita firma il definitivo 5-3 per la gioia del pubblico di casa e la disperazione degli azzurri e soprattutto dello sfortunato Somma che mezzo secondo prima aveva avuto sui piedi la palla del pari. Dodicesima sconfitta stagionale e classifica drammatica per la Florigel Andria che sabato prossimo nella sfida casalinga contro il Taranto (ore 18.30) avrà un solo risultato a disposizione.

Rispondi