Florigel Andria, pari all’ultimo respiro con il Brindisi

Una rete di Albanese a sette secondi dalla fine permette alla Florigel Andria di agguantare il pari nella sfida contro il Futsal Brindisi dopo una gara che è stata praticamente in mano agli uomini di Bizzoca per quasi tutto l’arco dei 60 minuti ma condizianata da 120 secondi di black-out totale degli azzurri. Un punto con tanti rimpianti per De Feo e compagni che adesso si ritrovano in una situazione di classifica davvero complicata per quel che riguarda la lotta alla retrocessione.

Nel match del “Palasport” Bizzoca deve fare a meno dell’estremo difensore Leone infortunato, mentre mister Di Serio arriva ad Andria senza gli squalificati Pinto, Cigliola e Bari. Gli azzurri dominano la scena e al 6’ trovano il vantaggio. De Feo serve Magno sull’out di sinistra e il pivot scarica una puntata imprendibile per Mandorino. La risposta ospite arriva nel finale di frazione con Trisolino che in contropiede infila Diviccaro per l’1-1, ma l’Andria prima del riposo si riporta in vantaggio con un gran gol di Somma che alza la sfera e con il destro trafigge Mandorino sotto il sette.

Nella ripresa è ancora la Florigel a fare la gara e al 33’ De Feo in azione di contropiede sigla il 3-1 che sembra quasi chiudere la contesa. Ma dal 49’ la squadra di Bizzoca scompare dal campo e regala il match alla squadra brindisina. Tomassini accorcia le distanze con un tiro di giornata che non lascia scampo a Diviccaro, Trisolino pareggia i conti e Conte dopo un regalo della difesa azzurra, firma il clamoroso sorpasso. Nel finale accade davvero di tutto. Al 58’ splendida combinazione De Feo-Magno con quest’ultimo che fulmina Mandorino e pareggia nuovamente i conti. Sul 4-4 ancora Magno ha sui piedi la palla del 5-4, ma questa volta l’estremo difensore brindisino si oppone da campione. Nel secondo minuto di recupero però la rete di Conte, dopo un altro svarione difensivo andriese sembra chiudere definitivamente il match. Mancano 40 secondi, Bizzoca getta Albanese come portiere di movimento ed è lo stesso pivot barlettano a 7 secondi dal triplice fischio a ristabilire la parità fissando il punteggio sul 5-5.

La Florigel Andria sale in classifica a quota 22 punti, aggancia il Dream Team Palo del Colle, ma la zona rossa è distante pochissimi punti. Una situazione delicata anche in vista del proibitivo match di sabato prossimo sul campo del Team Altamura seconda forza del campionato.

Rispondi