Florigel Andria rimontata dal Volare Polignano: finisce 2-6

Dopo il successo casalingo contro il Carovigno, si chiude con un grande rammarico il girone di andata della Florigel Andria che nel recupero della tredicesima giornata è costretta allo stop interno dal Volare Polignano terza forza del campionato. Gara ricca di colpi di scena quella svoltasi nel Palasport di Corso Germania dove gli azzurri di Bizzoca conducono 2-0 sino a 10 minuti dal termine, ma poi complice la bravura degli avversari e un evidente calo fisico vengono travolti sino al 6-2 finale.

Sostanziale equilibrio nella prima frazione con gli ospiti quotati all’attacco e il quintetto andriese sempre pronto a pungere in contropiede. Decisivi gli interventi del portiere azzurro Leone che nega la gioia del gol alla formazione barese in più occasioni. Al 20’ però la gara si sblocca in favore dei padroni di casa. Il neo acquisto Rutigliani calcia dall’out di destra, deviazione di Di Vagno e tapin vincente di Spinosa che firma l’1-0. La reazione del Volare è immediata ma prima il palo e poi un super Leone permettono all’Andria di andare al riposo in vantaggio.

Nella ripresa Somma e De Feo hanno due ghiotte occasioni per il raddoppio che arriva comunque al 43’. Spinosa si presenta tutto solo davanti a Di Vagno che respinge la conclusione del laterale barlettano ma non può nulla sul tiro di Magno che vale il 2-0. La gara sembra essere in mano al team di Bizzoca che però nei 10 minuti finali crolla sotto i colpi della squadra barese brava a sfruttare il portiere di movimento. Al 50’ Andrea Rotondo accorcia le distanze, mentre De Feo un minuto più tardi manda di pochissimo al lato il possibile 3-1 dalla distanza a porta sguarnita. Il mancato 3-1 diventa in pochi secondi il 2-2 barese che porta la firma di Vavalle. La Florigel Andria è alle corde e Rotondo, in giornata di grazia, sigla una doppietta portando i suoi avanti 4-2. Nei minuti finali i rossoverdi arrotondano il punteggio con le reti del giovane Malena e di Primavera chiudendo la contesa sul 6-2.

Una sconfitta pesante da digerire per la squadra andriese che approfitterà della sosta per ricaricare le batterie in vista dello spareggio salvezza in programma al “Palasport” il prossimo 7 gennaio contro il Nettuno Bisceglie. Poi sarà la volta di due trasferte consecutive in tre giorni sugli ostici campi della Diaz e del Csg Putignano.

Rispondi