Futsal Andria in convalescenza: tre punti sudati con il Troia

futsalandria_troia Momento molto delicato per la Futsal Andria di mister Filippo Mastroviti che, dopo la scoppola rimediata a Monte Sant’Angelo, al “Palasport” soffre dannatamente e batte di misura (8-7), la cenerentola del campionato Atletico Troia. Gara decisamente mediocre quella del quintetto azzurro che ha dovuto sudare sette camice per avere la meglio su un modesto avversario, giunto ad Andria in sette elementi, con un solo punto conquistato in 19 incontri.

Mastroviti deve rinunciare al solo Alberto Lanotte. Il forte centrale azzurro sta eseguendo varie terapie per rimarginare la lesione al tendine dell’adduttore sinistro, la speranza è di rivederlo in campo per il big-match dell’ultima giornata contro l’Aquile Molfetta.

Inizio shock per i padroni di casa che dopo nemmeno 40 secondi si trovano sotto di una rete, a segno Lombardi. La Futsal Andria è stordita e parte alla ricerca spasmodica del pari. Al 9° Magno sfrutta il preciso assist di Tesse e fa 1-1. La gara sembra mettersi nel verso giusto per gli azzurri che al 12° raddoppiano con De Feo e al 15° trovano il tris con Lopetuso, ma gli uomini di Mastroviti sono disuniti e distratti in difesa. Al 20° Lombardi e al 29° Patruno consentono al Troia di acciuffare un insperato pari, in pieno recupero un lampo di Di Nanni consente agli azzurri di andare al riposo in vantaggio per 4-3.

Nella ripresa continua il botta e risposta. Al 32° De Feo sigla il 5-3, ma dopo pochissimi secondi Patruno accorcia nuovamente le distanze. Il team andriese, non ci sta, e prova l’allungo definitivo con le reti dei due fratelli Roberto e Raffaele Magno, a segno rispettivamente al 35° e al 39°. Il 7-4 non scoraggia i dauni che in cinque minuti riaprono nuovamente le sorti dell’incontro con le reti di Loseto al 43° e Patruno al 48°, autore quest’ultimo di una tripletta. Al 50° Civita su assist di capitan De Feo realizza l’8-6. Nel finale il Troia prova l’arrembaggio e al 58° trova la rete con Lombardi, tripletta anche per lui, che chiude definitivamente il match sul risultato di 8-7 per i padroni di casa.

Prestazione da dimenticare, ma risultato pur sempre positivo per la Futsal Andria che guadagna altri tre punti in classifica e mantiene la seconda piazza con un solo punto di vantaggio sull’Aquile Molfetta. Sabato prossimo, nel posticipo del “PalaDisfida”, gli azzurri affronteranno il Città di Barletta.

Rispondi