Inferno con ritorno, la Futsal Andria strappa un punto a Barletta

brasilea_futsalandria Primo pareggio stagionale per la Futsal Andria di Filippo Mastroviti che sul parquet del “PalaDisfida” impatta 4-4 contro il coriaceo Brasilea Barletta. Gara dai due volti quella disputata dai biancoblù nella città di Eraclio. Quaranta minuti di buio totale e una reazione da grande squadra, che per poco non vale i tre punti, a cospetto dell’avversario più in forma dopo il giro di boa.

Mastroviti ha la rosa al completo, Bizzoca deve fare a meno dello squalificato Spinosa.

Poche emozioni nella prima parte del match dove le due squadre non si sbilanciano e sono attentissime in fase difensiva. Ma il Brasilea sembra più in palla e al 19° trova il vantaggio grazie a Doronzo che, lasciato colpevolmente solo, infila Fasciano. La Futsal Andria accusa il colpo e soffre il pressing del team barlettano che al 27° raddoppia con Lacavalla. La prima frazione termina 2-0 per i padroni di casa.

Nella ripresa ci si aspetta il ritorno degli uomini di Mastroviti, ma è sempre il Brasilea a condurre le danze, e al 43° Musti firma il 3-0. Gara virtualmente chiusa e azzurri in balia delle onde. Ma improvvisamente l’inerzia della gara subisce una brusca sferzata. Al 46° De Feo parte in solitaria supera due uomini e trova l’angolino giusto per il 3-1. La Futsal Andria crede nella rimonta e continua ad attaccare. Al 48° il Brasilea commette il sesto fallo di squadra, ed è tiro libero. Sul dischetto più lontano ci va Magno che trasforma con un bolide sotto il sette, è il 3-2. Passa un solo minuto e la rimonta è cosa fatta. Napoletano da posizione defilata lascia partire un pallonetto che si insacca all’incrocio per un pareggio clamoroso. Non è finita. Gli azzurri continuano a spingere e al 54° Lanotte serve De Feo che con un preciso rasoterra batte Vino e fa esplodere di gioia i circa 30 supporter andriesi. Il match sembra saldamente in mano agli azzurri e al 55° Magno ha una nuova opportunità su tiro libero, ma Vino questa volta nega la rete al bomber andriese. Come spesso accade in questo sport, gli errori si pagano a caro prezzo e Guerra approfittando di una dormita della difesa andriese trova la rete del definitivo 4-4 quasi allo scadere.

Un punto importante su un campo difficile per la Futsal Andria che resta comunque in scia alla capolista Futsal Foggia, avversaria nel prossimo turno di campionato. Purtroppo l’atteso big-match con la squadra dauna verrà disputato lontano dalle mura amiche in quanto il Palasport di Corso Germania è inagibile a causa delle pessime condizioni meteorologiche dei giorni scorsi.

Rispondi