Una coriacea Florigel Andria impatta a Molfetta, è 3-3 al “PalaPoli”

aquile_florigelAndriaInizia con un pareggio il 2016 e il girone di ritorno della Florigel Andria che sul parquet del “PalaPoli” conquista un importante punto contro la corazzata Aquile Molfetta seconda in graduatoria. Sul parquet molfettese termina 3-3 una sfida ricca di emozioni e che premia poco i ragazzi di mister Bizzoca, perfetti nel tenere il campo per oltre 45 minuti e puniti da una doppia disattenzione difensiva. Oltre al rammarico per non aver portato a casa l’intera posta in palio, il tecnico azzurro può sorridere per il gioco espresso dal suo team.

Bizzoca schiera l’ex di turno Volpe, tra i pali, Ricco centrale, De Feo e Delvecchio laterali e Albanese pivot. Allegretta, che deve fare a meno dell’acciaccato Mongelli, si affida all’esperienza di Cirillo e Minervini e alla pericolosità di Acquaviva e dello spagnolo Campaña.

La gara ci mette poco a decollare e a sorpresa sono gli azzurri a macinare gioco. All’8′ Albanese serve al centro dell’area Delvecchio che non fallisce il tapin. Il vantaggio andriese non sveglia le Aquile Molfetta che dopo tre minuti capitolano ancora. All’11’ Pierro appena entrato e al suo esordio in maglia azzurra, sfrutta un’indecisione della difesa biancorossa e infila Stasi. La reazione del Molfetta arriva il 15′. La difesa azzurra non chiude bene la diagonale e permette a Cirillo di trafiggere Volpe. La seconda parte della prima frazione non regala particolari emozioni e si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-1 per gli uomini di Bizzoca.

Nella ripresa è ancora il team andriese a partire forte. Passano appena due minuti e una micidiale ripartenza permette ad Albanese di servire a Delvecchio l’assist perfetto per il 3-1 che ammutolisce il “PalaPoli” e fa gioire i sempre presenti e rumorosi tifosi andriesi. Il Molfetta non riesce ad imbastire azioni degne di nota e già al 45′ inserisce il portiere di movimento. Al 17′ l’Andria con Albanese ha la palla per chiudere il match ma il tiro del pivot azzurro, a porta quasi sguarnita, si stampa sulla traversa. Un minuto più tardi il Molfetta accorcia le distanze, a segno lo spagnolo Campaña che si fa trovare pronto sul secondo palo. I biancorossi di casa nel finale assediano l’area di rigore azzurra e al 60′ trovano il pari grazie al tapin vincente di Murolo. Nei due concitati minuti di recupero il risultato di 3-3 non cambierà.

Dopo tre sconfitte consecutive la Florigel Andria torna a conquistare un punto importante per morale e classifica. Il team di Bizzoca non avrà neppure il tempo di rifiatare, infatti martedì è in programma il turno infrasettimanale, e alle ore 21, nel Palasport di Corso Germania, sarà sfida al Città di Altamura, compagine rinforzatasi nel mercato invernale e che viene da tre successi consecutivi.

Rispondi