Violato il “PalaPoli”! La Futsal Andria balza in vetta ed è campione d’inverno

campioninverno Il cuore oltre l’ostacolo, una prestazione da incorniciare e una fame di vittoria insaziabile valgono l’ottavo successo consecutivo per la Futsal Andria di mister Filippo Mastroviti, che nel big-match del “PalaPoli”, supera con il punteggio di 4-3 le Aquile Molfetta conquistando la prima piazza solitaria e il titolo di campione d’inverno. Tanto spettacolo nell’impianto molfettese, dove va in scena una gara di categoria superiore, davanti a più di 500 spettatori.

Mastroviti ha disposizione l’intero roster, Di Chiano deve fare a meno del capitano Gigi Minervini e del brasiliano Carlos Deuner.

Partono forte i padroni di casa con Mongelli che esalta i riflessi di Fasciano e con Ceci che con uno splendido diagonale, al 3° minuto, porta le Aquile in vantaggio. La Futsal Andria reagisce dopo solo due minuti. Napoletano parte dalla sua trequarti, semina il panico sulla fascia destra e con un colpo sotto perfetto firma l’1-1. I ritmi sono elevatissimi con le Aquile a comandare la manovra e gli azzurri pronti a colpire in contropiede. Mongelli è sempre il pericolo numero uno, e al 18° l’ex Verona approfitta di uno svarione difensivo e sigla il 2-1. De Feo e compagni sembrano alle corde quando due minuti più tardi Toma trafigge Fasciano per il 3-1 che fa esplodere il “PalaPoli”, ma gli azzurri hanno la forza di restare in partita e quasi allo scadere della prima frazione il giovane Tesse da fuori area trova l’angolino giusto e il 2-3 che riapre i giochi. Prima del riposo Mongelli, per ben due volte, colpisce la traversa.

Nella ripresa la Futsal Andria capisce di poter colpire il forte avversario e al 34° De Feo dal limite scarica un destro imprendibile per Volpe, è il 3-3. Le Aquile sono frastornate e incapaci di reagire. Al 39° arriva la rete che decide il match, Magno si libera di un avversario e dal limite trova l’angolo giusto dove Volpe non può arrivare. Nei 20 minuti finali le Aquile provano l’assedio in area azzurra, ma Lanotte e soci lasciano pochissimi spazi e in contropiede vanno vicinissimi alla quinta rete. Negli interminabili quattro minuti di recupero, il Molfetta schiera il portiere di movimento, ma il risultato non cambierà. Al triplice fischio scoppia la festa del team andriese che esulta con i propri tifosi per uno storico primato.

In classifica i biancoblu comandano a quota 27 punti, a 25 il forte e sorprendente Futsal Foggia, a 24 le Aquile Molfetta. Sabato prossimo parte il girone di ritorno e la Futsal Andria ospiterà la Diaz Bisceglie quarta forza di questo avvincente campionato.

Rispondi